Facebook StrategyCome dare maggiore visibilità ai vostri prodotti/servizi tramite Facebook? Gli annunci sponsorizzati possono essere la soluzione migliore. Vediamo come si crea una Facebook Ads di successo.

Iniziamo da principio. Non si può pensare di creare delle inserzioni Facebook se non sappiamo utilizzare Il Business Manager di Facebook. Si tratta in sostanza del gestionale della piattaforma Social. Nonostante il suo uso non sia a primo impatto semplice, il Business Manager è uno strumento che dovrebbe utilizzare chiunque voglia sfruttare Facebook per fini commerciali.

Ecco quali argomenti affronteremo:

Il pixel di Facebook

Prima di iniziare a creare la vostra campagna pubblicitaria su Facebook è importante capire come tracciare le azioni che gli utenti (e potenziali clienti) fanno sul vostro sito o sulla vostra landing Page. Il Pixel di Facebok serve proprio a questo.

Si tratta di un codice che va inserito nella parte <HEAD> di tutte le pagine del vostro sito e che traccia il passaggio degli utenti.

Facebook riconosce quindi, tramite il Pixel, quanti utenti hanno visitato il vostro sito e quali azioni hanno svolto. Possiamo tracciare visite, completamento di moduli e anche acquisti. Il Pixel di Facebook diventa essenziale quando vogliamo tracciare una conversione.


corso Progettare e Realizzare Documenti e Presentazioni ScritteGli obiettivi delle campagne Facebook e il Target di riferimento

I principali obiettivi delle Campagne Facebook sono i seguenti:

  1. Copertura: serve a mostrare l’annuncio al massimo numero di persone ed è particolarmente utile se si deve lavorare con audience ridotte e si desidera che tutti visualizzino l’inserzione;
  2. Traffico: serve a indirizzare gli utenti su un sito web, è utile quando si intendono portare potenziali clienti ad una landing page;
  3. Interazione: serve a creare interazioni con il vostro post o con la vostra pagina (commenti, condivisioni, like, ecc) ed è utile quando avete un post con un engagement già soddisfacente e volete promuoverlo maggiormente oppure farlo vedere ad un nuovo pubblico (pubblico freddo);
  4. Conversioni: serve a portare un utente sul vostro sito per fargli compiere una specifica azione: la compilazione di un form, l’acquisto di un prodotto o un’iscrizione.

Altrettanto importante è scegliere il target di riferimento della campagna.

Nel BM possiamo trovare innanzitutto una segmentazione per dati demografici:

  1. Il paese (o i paesi) in cui vuoi che vengano visualizzati gli annunci.
  2. La lingua. Anche se imposti come luogo l’Italia, è fondamentale selezionare come lingua “italiano”.
  3. L’età. Hai un pubblico giovane, adulto o di soli teenager? Puoi scegliere qualsiasi fascia di età.
  4. Il genere. Questo è forse uno dei parametri più importanti di questa fase. Uomini e donne si “aspettano” prodotti e servizi diversi e il loro modo di reagire è diverso.

Puoi inoltre definire il pubblico in base a informazioni sulla loro istruzione, occupazione, composizione familiare e stile di vita.  Abbiamo poi la possibilità di restringere, o ottimizzare, ancora di più il target grazie a due variabili:

  • Interessi: consentono di indirizzare le persone in base alle informazioni del profilo. Questo include le loro simpatie e interessi, le applicazioni che usano, le pagine a cui hanno messo “mi piace” e tanti altri (puoi anche usare come parametro i fan dei tuoi competitor). Inizia digitando un interesse e apparirà un elenco di opzioni. È inoltre possibile fare clic su “Sfoglia” per vedere alcune grandi categorie suggerite da facebook. Dopo aver aggiunto alcuni interessi, facebook te ne raccomanderà altri vicini a quello inserito.
  • Comportamenti: Questa opzione ti consente ti selezionare il pubblico in base alle abitudini o intenzioni di acquisto, all’uso del dispositivo o ad altre attività. Questi dati vengono raccolti da facebook analizzando molti fattori e dati esterni. Ad esempio, è possibile indirizzare le inserzioni agli utenti attualmente in viaggio o che stanno progettando la prossima vacanza, o ai soli amministratori di pagine facebook.


Come scegliere la creatività per le Facebook Ads

La creatività che sceglierete per la vostra campagna deve essere innanzitutto coerente con l’obiettivo prefissato e con il vostro pubblico.

Se volete parlare a qualcuno che non conosce il vostro brand, dovrete prima presentarvi, far capire chi siete e in che modo potete rispondere alle sue necessità-

Prima di pubblicare la vostra inserzione, controllate che l’immagine o il video risaltino nella sezione notizie e che il linguaggio che utilizzate sia adeguato al pubblico scelto.
Se hai sia immagini che video, crea diverse inserzioni con ognuno di essi. Usa diverse risorse creative nelle inserzioni per scoprire cosa è più efficace per il tuo pubblico.

Volete approfondire l’argomento? Scuola di Palo Alto propone il corso Facebook Energy

Georgia Conti

Georgia Conti

Georgia si dedica al digital marketing dal 2005. In pochi anni ha costruito un marchio che ha portato al successo grazie alle sue abilità nel gestire numerose Social Community. Libera pensatrice per scelta, si dedica allo studio di tutte le digital news per riportarle al pubblico di Scuola di Palo Alto in maniera semplice ed efficace. Il digital marketing è pane quotidiano per i suoi denti.