youtube logoGuadagnare su YouTube era semplice fino a qualche anno fa, bastava creare contenuti di qualità, raccogliere milioni di visualizzazioni e guadagnare una percentuale sulle entrate pubblicitarie.

Oggi, i content creators hanno diversi modi per monetizzare i propri contenuti. Oltre alla pubblicità, è possibile guadagnare dalle sponsorizzazioni, è possibile essere “finanziati” dei fan o vendere dei prodotti legati al proprio canale. In questo post cercheremo di analizzare tutte le fonti di guadagno che uno YouTuber può avere.

guadagnare con YoutubeGuadagnare su Youtube tramite Google Ads

Il primo passo per guadagnare su YouTube è aderire al Programma partner di YouTube. La partnership offre ai creatori di contenuti l’accesso a strumenti speciali, come la possibilità di monetizzare i propri video tramite Google Ads. Per qualificarsi, i creatori di contenuti devono avere almeno 1.000 iscritti e 4.000 ore di tempo di visualizzazione accumulato in 12 mesi.

YouTube monetizza i video tramite pre-roll, display e altri formati pubblicitari. Gli inserzionisti pagano in base ai clic sugli annunci oppure a visualizzazione. YouTube offre al creatore di contenuti circa ​​55% di queste entrate. I creatori di contenuti devono attenersi alle linee guida pubblicitarie. I contenuti che contengono linguaggio volgare, contenuti per adulti, violenza e altri argomenti non possono essere monetizzati. 


Guadagnare su Youtube tramite le sponsorizzazioni e i propri fan

Uno dei modi migliori per guadagnare con il canale YouTube è attraverso il marketing di altri brand, anche noto come influencer marketing.

In questo caso, l’azienda paga un creatore di contenuti per promuovere un marchio o un prodotto all’interno di un video. Ad esempio, all’inizio della sua carriera su YouTube, Michelle Phan ha attirato l’attenzione del marchio di cosmetici Lancôme con i suoi popolari tutorial sul trucco.

La maggior parte degli iscritti dei canali YouTube hanno caratteristiche demografiche e psicografiche molto simili. Per i marchi che si rivolgono a quei target, collaborare con un canale che ha già un seguito, è certamente molto interessante.

abbonamento canale YTUn altro modo popolare per monetizzare un canale è attraverso gli abbonamenti al canale. Fan e follower effettuano pagamenti mensili ricorrenti in cambio di contenuti bonus come badge, video speciali, chat dal vivo e altri contenuti. I partner di YouTube che hanno raggiunto 30.000 iscritti possono abilitare questa funzione di monetizzazione sul proprio account. I servizi di terze parti come Patreon aiutano anche i creatori di video a monetizzare la loro base di fan tramite abbonamenti mensili.

Georgia Conti

Georgia Conti

Georgia si dedica al digital marketing dal 2005. In pochi anni ha costruito un marchio che ha portato al successo grazie alle sue abilità nel gestire numerose Social Community. Libera pensatrice per scelta, si dedica allo studio di tutte le digital news per riportarle al pubblico di Scuola di Palo Alto in maniera semplice ed efficace. Il digital marketing è pane quotidiano per i suoi denti.