Costruire l’Area Web in azienda – 8 valide ragioni

Costruire l’Area web in azienda? Certo che si!
È da tempo che predichiamo questa best pratice… e finalmente le cose cominciano a essere lette nel modo giusto dalle Aziende.

Ci sono almeno 8 ragioni validissime per attivare e gestire l’Area Web direttamente in Azienda. In questo articolo ho intenzione di spiegarle, anche se solo in linea generale. Entrare in profondità per ognuno dei punti vorrebbe dire scrivere un intero libro.

*****

*****

1) La velocità dell’evoluzione del web e di conseguenza la necessità, per chi vuol sopravvivere, di rispondere in tempo reale ai cambiamenti!

Per quanto possa apparirti teorica questa affermazione non c’è nulla di più reale. Il web è in continua evoluzione e il tanto famigerato e auspicato web 2.0 si è già trasformato in web 3.0 puntando all’evoluzione verso il web 4.0.

Come possiamo accorgerci di questi cambiamenti? Ovviamente osservando con attenzione chi comanda ormai da quasi un ventennio il web… ovvero il motore di ricerca leader… Google!Costruire l'aria web in azienda

Il colosso di Mountain View da sempre rincorre la possibilità di rendere sempre più pertinenti i risultati delle ricerche offerte in risposta ad una determinata key.

Gli spider diventano sempre più intelligenti e la SEO (Search Engine Optimization) si adegua.

Oggi come oggi, offrire contenuti di valore è la parola d’ordine per tutti! Trucchi e trucchetti che in passato potevano essere usati dalle Agenzie non funzionano più. Promettere di apparire in prima pagina per le ricerche organiche, oggi è molto più complicato. Forzare la mano potrebbe dare risultati nel brevissimo, ma subito dopo rischia di trasformarsi in un boomerang pericolosissimo.

Il rischio è quello di far completamente scomparire il tuo sito web dai motori di ricerca con danni pressoché irrecuperabili.

consulenza web in aziendaL’ultimo aggiornamento dell’algoritmo di Google, inoltre, a causa dei sempre crescenti trend di ricerca da mobile (tablet e smartphone), penalizzerà quei siti che non saranno “responsive”, ovvero visibili correttamente dai dispositivi mobili.

Il tuo sito è responsive?

Questo significa che se il tuo sito è di “vecchio tipo”, ovvero non “responsive”, dovrai necessariamente provvedere.

Attivati nel più breve tempo possibile per la sua trasformazione. Avrai bisogno di un sito che si adatta ai dispositivi mobili.

In sostanza dovrai adeguarti alle richieste di Google se non vorrai sprofondare in fondo ai risultati di ricerca.

Ma cosa cambia realmente?

In termini pratici, con l’ultimo annuncio Google ha dichiarato un vero e proprio cambiamento epocale. L’url principale attraverso il quale verrà indicizzato un sito, non sarà più quello corrispondente alla versione “desktop” del sito stesso, ma diventa quello della versione “mobile”!

Se non sai se il tuo è un sito responsive, puoi verificare in pochi secondi grazie a questo tool di GoogleTi basterà inserire il tuo indirizzo web (ad es. www.miosito.it) e avviare il test. Dopo alcuni secondi i risultati ti appariranno nella stessa pagina.

Gli algoritmi, inoltre, grazie agli ultimi aggiornamenti (Google Penguin rilasciato il 30 Aprile scorso) riusciranno ad “interpretare” i contenuti del tuo sito in modo semantico.

Premieranno la naturalezza e penalizzeranno quei siti e quelle pagine superottimizzate per parole chiave. Diventa quindi vietato offrire al visitatore contenuti ottimizzati per parola chiave e di poco valore.

È logica conseguenza che… sarà complicato dare in esecuzione all’esterno tutti i tuoi contenuti!

Rifletti… nessuno meglio di te può descrivere le caratteristiche del tuo prodotto, la qualità dei tuoi servizi, la specificità dei tuoi processi produttivi. Nessuno meglio di te può esprimere quanta passione e lavoro c’è dietro un semplice miglioramento di un tuo prodotto. Inoltre il rapporto con il tuo pubblico, difficilmente, da ora in poi, potrà essere demandato e sarà bene curarlo in modo assolutamente diretto.

Il web 3.0 è il web della semantica, ovvero un’evoluzione in cui i software sono in grado di capire e interpretare la scrittura. Le capacità degli spider sono diventate quasi umane. Riescono perfino a distinguere il significato di parole bivalenti, a seconda del contesto in cui vengono usate.

Molto meglio un testo scritto da te in modo semplice ma che entri nel dettaglio dell’argomento. Meglio un testo che espliciti in modo chiaro ed esaustivo una caratteristica del prodotto, una qualità dei materiali, la velocità del servizio ecc… Questo tipo di testo, verrà preferito ad un testo Seo Oriented creato da un’Agenzia che si preoccupa solo di inserire la key in più punti dell’articolo.

È chiaro, quindi, che avere personale “formato” e in grado di creare questi contenuti seguendo alcune importanti regole, non è più un’opzione ma una reale esigenza.

2) Costruire l’Area web in azienda per necessità di essere padroni del proprio web

La maggior parte delle Aziende, per varie ragioni (principalmente la scarsa conoscenza del mezzo), fino ad oggi hanno demandato all’esterno i loro servizi web, ma…

Sono rarissime  ( 🙁 purtroppo) quelle Agenzie che si comportano correttamente per quanto attiene la proprietà degli spazi web. Acquisti di domini, hosting, pagine social, account di analytics ecc… non vengono quasi mai fatti preservandone la proprietà all’Azienda Cliente.

Al contrario la maggior parte delle volte accade il contrario! Tutto ciò che concerne un sito web o i social di una determinata Azienda Cliente, viene acquistato o creato facendo in modo che sia l’agenzia stessa a detenerne la proprietà.

Questo lega mani e piedi gli imprenditori che sono costretti a continuare a servirsi di quella Agenzia se non vogliono veder andare in fumo i loro domini o i loro siti, per non parlare delle pagine social. A tal proposito ti invito a leggere l’articolo su come gestire i social network.

Tu hai la assoluta necessità di essere padrone del “tuo web”.

Implementare il web in Azienda, significa anche riappropriarsi di tutto quello che già naturalmente doveva essere tuo! Spazi Hosting, proprietà dei domini con relativa gestione dei dns, template e plugin acquistati per il tuo sito, pagine social e tutto quello che può riguardare la tua presenza online.

creare l'area web in aziendaIl passo necessario è la formazione del personale che dovrà gestirlo.

Se non vuoi la gestione diretta, in alternativa, il tuo personale dovrà essere in grado di capire come demandare. Si può infatti affidare tutto all’esterno, ma quello che è importante è rimanere in assoluto controllo della situazione.

I vantaggi?

  • Non avere più mani e piedi legati da chicchessia;
  • Avere la possibilità in qualsiasi momento di cambiare fornitore


Che sia un fornitore di spazi web, un gestore di siti o di campagne ADV, dovrai essere certo che nessuno potrà mai privarti di ciò che è tuo. Solo in questo modo tutti gli investimenti che hai sostenuto non saranno stati sprecati.

Ti sembra poco? Che aspetti a spezzare le tue catene?

3) L’impossibilità di sostenere, per tempistiche e costi, le comunicazioni con agenzie esterne

 

La fatica nella comunicazione con le Agenzie si trasforma, inevitabilmente, in costi di risorse umane impiegate e tempo speso. Tali costi diventano spesso insostenibili.

Questa è una delle più grandi note dolenti nei rapporti con gestori esterni di spazi web. Nel 90% dei casi la fatica che bisogna fare nella gestione delle comunicazioni con loro è enorme.

Ti è mai capitato di metterci settimane prima di poter ottenere la semplice modifica di un testo o di un’immagine sul tuo sito? Se la risposta è no ritieniti fortunato, perché il contrario è la normalità!

Tantissime volte è capitato di vedere imprenditori quasi disperati o rassegnati per questo problema.creare l'area web in azienda

Distrarre risorse umane (che mediamente costano all’azienda non meno di 20 euro l’ora), da dedicare a queste relazioni è di fatto un enorme costo che va a sommarsi a quanto speso per i servizi web.

Spesso di questo non si tiene conto quando si valutano i preventivi per la fornitura di questi servizi, ma è bene pensarci se non si vuole che gli investimenti lievitino a dismisura.

Creare l’area web in azienda significa comunicare in tempo reale alle persone dedicate qualsiasi tipo di variazione e ottenerla in pochi minuti. Great!

4) Costruire l’area web in azienda per la velocità di implementazione

Creare l’area web in Azienda vuol dire predisporsi al nuovo cambiamento epocale.
Assolutamente legato al punto precedente, nonché ai tempi di reazione più su citati, è l’ottimizzazione dei tempi di implementazione del web.

Si va verso il web 4.0, come già detto, ovvero l’era in cui non saranno in relazione tra loro solo i testi dei vari siti web, ma entreranno in relazione le persone attraverso i loro comportamenti sul web e le azioni svolte.

Già ora Google tiene in debito conto quelli che sono i comportamenti social degli utenti e, ad esempio, premia nelle indicizzazioni quelle pagine che ottengono un buon numero di condivisioni (N.B. non i Like!!!) sui social nel tempo.

Implementare l'area web in aziendaL’equazione è: se molti condividono vuol dire che la pagina è degna di essere condivisa e di apparire sulle bacheche personali ad esempio di Facebook, quindi è una pagina di valore!

Nel web 4.0, le persone entreranno in relazione tra loro ad ogni singola attività svolta.

In questa ottica, saranno molti i fattori che indicheranno quali sono le pagine che vanno premiate con il posizionamento da parte di Google.

Ad esempio, i tempi di risposta ad una domanda fatta sul blog o ad un commento sui social diventeranno fondamentali (in parte già lo sono soprattutto per le pagine social come quelle di Facebook).

I motori premieranno i siti che rispondono in tempo reale e che quindi risultano aggiornati anche nei contenuti. Le interazioni compiute dalle singole persone (come commentare un determinato post) potranno essere visibili alla loro cerchia di contatti e creeranno un effetto virale.

In sostanza si va verso la trasformazione di tutto il web in un megasocial in cui lo scambio di esperienze (positive o negative che siano) diventa fondamentale per la conoscenza di tutti.

Attrezzarsi oggi implementando l’area web in azienda, vuol dire precorrere i tempi. Essere pronti a conquistare fette di mercato che diversamente non sarebbero raggiungibili.

 

5) La possibilità di accesso completo ai dati

 

Forse ti sembrerà un’affermazione scontata, ma non lo è! IL WEB È ANALISI!

Un altro dei vantaggi derivanti dalla “proprietà del web” è l’accesso completo ai dati. Un esempio è la proprietà dell’account analytics da dove monitorare i propri siti.

Molto spesso le agenzie che gestiscono il web fanno vedere alle Aziende clienti, per convenienza, solo alcuni dati  e non quelli che veramente hanno valore per l’azienda.

 

Un esempio classico è quello di una campagna ADV (Advertising). Il 99% delle volte le Agenzie mostrano orgogliose i risultati ottenuti, ad esempio “5726 visite al sito in un giorno”. Complimentoni!creare l'area web in azienda

Bel risultato davvero per un sito che non ha traffico… ma…  non mostrano i dati relativi alla permanenza media sul sito dei visitatori!!!!

Qual è stato il tempo di permanenza medio dei visitatori in genere le agenzie non lo dicono!

Forse ti starai chiedendo perchè… ma se ci pensi un secondo puoi arrivarci da solo.

Creare una campagna ADV e portare gente su un sito non è molto complicato se si mira alla quantità e non alla qualità delle visite. Soprattutto se l’investimento pubblicitario è corposo, settare una campagna pubblicitaria diventa anche veloce e si riusciranno a dare al cliente buoni risultati in termini di visite.

Il risultato però in termini di ROI reale per l’Azienda sarà disastroso.

Creare invece una campagna molto più ottimizzata

Creare una Campagna ADV che vada a colpire un target di persone davvero interessate a ciò che l’Azienda offre: questo è quello che realmente serve all’Azienda! Lo studio delle strategie, i retargeting multipli, gli AB test per l’ottimizzazione anche dei dettagli, la costante analisi dei risultati in tempo reale, certo, costano molta più fatica e risorse all’Agenzia ma sono questi i mezzi per realizzarla.

Proprio recentemente  abbiamo implementato l’Area Web in un’azienda. I responsabili hanno sgranato gli occhi quando si sono resi conto che il tempo medio di permanenza delle visite ottenute da un investimento pubblicitario importante era inferiore ai 7 secondi!

Un’Agenzia seria che si trovi di fronte a un dato del genere, dovrebbe fermare immediatamente la campagna. Indispensabile fare un briefing con il cliente suggerendo le soluzioni migliorative.

Ci si può inventare di tutto, ma una cosa è certa… il dato della permanenza media ha un valore enorme e se è troppo basso non lo si può ignorare, se si è dei professionisti seri!

È proprio grazie a quel dato che possiamo capire se il nostro messaggio arriva alle persone giuste e se le pagine di atterraggio, di fatto, sono coerenti con la promessa del messaggio pubblicitario (se hai questo problema, un corso che potrebbe tornarti molto utile per migliorare questo aspetto sui tuoi siti potrebbe essere “Come aumentare i Lead e le Vendite…”).

come creare l'area web in aziendaQualora, invece, il messaggio fosse coerente all’offerta presentata con l’ADV e il tempo medio di permanenza fosse ugualmente molto basso sarebbe evidente che la User Experience sul sito è disastrosa. Logica conseguenza, prima di proseguire nella campagna e continuare a buttar via soldi, metter mani drasticamente al sito per migliorarla.

Se sei proprietario del tuo web avrai a disposizione la totalità dei dati della tua campagna ADV. Potrai trarre infinite informazioni preziose che ti aiuteranno a migliorare la tua presenza online. Potrai capire cosa vuole realmente il tuo pubblico. Devi sapere solo dove cercare e come leggere questi dati. Per questo una solida Formazione come quella offerta dalla nostra Scuola sarà indispensabile.

6) La possibilità di variazione di strategie in corso d’opera

Pensavamo che una determinata campagna potesse darci grandi risultati, e poi invece ci accorgiamo dalla lettura dei dati che non è così.
Logica conseguenza di una corretta lettura dei dati web è la possibilità di cambiare strategia in corso d’opera!

Spesso il web smentisce quelle che sono le nostre idee. Poter modificare le proprie strategie in corso d’opera è fondamentale per ottimizzare gli investimenti! Sbagliare è umano, perseverare…

Quando si affidano all’esterno campagne pubblicitarie senza avere il controllo assoluto dei dati, in genere si aspetta la fine della campagna per sapere come è andata.

Ma…come implementare l'area web in azienda

  • sai che l’andamento della campagna può essere monitorato in tempo reale?
  • Sai che se ti accorgi di qualcosa che non va puoi fermare immediatamente la campagna evitando di buttare al vento tutto il budget?
  • Sai che potrebbero bastare piccoli cambiamenti in corso d’opera per trasformare completamente i risultati del tuo investimento?

Come si può fare tutto questo?

Semplicemente implementando il web in azienda e assumendo il controllo di tutto!

Questo non vuol dire necessariamente creare e gestire direttamente le campagne ADV! Le stesse possono essere tranquillamente affidate ad un’Agenzia che le gestisce. Dovrai però essere tu a dare all’agenzia l’accesso ai tuoi account ADV per permettergli la gestione.

Solo in questo modo potrai monitorare direttamente ed in tempo reale l’andamento delle campagne. Questo ti consentirà di cambiare strategia (o fornitore) in qualsiasi momento!

7) La possibilità di scindere l’investimento pubblicitario da quello della consulenza

Il 95% delle Aziende investono un budget in pubblicità affidandolo ad Agenzie. L’80% di esse non sanno quale è stato il reale investimento pubblicitario e quale il costo della consulenza per la realizzazione della campagna!

Voglio farti ancora una domanda.

Quando hai fatto la tua ultima campagna ADV affidandola ad un’Agenzia, quanto hai speso realmente per la tua campagna e quanto è stato il costo trattenuto dall’agenzia per l’esecuzione della campagna stessa?

Forse non ci hai mai pensato, ma il passaggio precedente avrebbe già dovuto farti riflettere…

Quello che ti sto chiedendo è se hai mai visto una Fattura di Google o di Facebook per le tua pubblicità!

Probabilmente no… quello che hai visto sono le fatture emesse dall’Agenzia che ha curato la tua campagna pubblicitaria!

Ma quanto costano le tue campagne ADV?

In realtà non sai quale è stato il CPC (costo per un singolo click ottenuto), quale il Click-through (i click eseguiti in rapporto alle visualizzazioni della tua campagna). Di conseguenza non puoi sapere quale è stato il reale CPL (costo per lead) o il CPS (costo per vendita effettuata).

È come dare 100.000 euro a qualcuno per far camminare la propria auto con sopra un bel cartello che pubblicizza il tuo bellissimo trattore innovativo. Alla fine del “servizio” puoi sapere solo che con 100.000 euro si è riusciti a far vedere il cartellone a 200.000 persone.creare l'area web aziendale

  • Ma quanti chilometri ha fatto la macchina?
  • Quanto ha consumato a chilometro?
  • Quali strade ha percorso (magari non ci è andata proprio in quelle di campagna dove vive il nostro target)?
  • Quanto si è speso di benzina e quanto per l’autista?
  • Quella vendita che hai fatto grazie a questa iniziativa quanto ti è realmente costata di benzina?


Tu hai il “DOVERE” di conoscere questi dati! È arrivato il momento di scindere l’investimento pubblicitario da quello della consulenza per la gestione delle tue campagne.

Questo puoi ottenerlo solo se implementi l’area web in azienda e hai persone preparate a gestire le Agenzie nel modo giusto.

8) Costruire l’area web in azienda vuol dire crescita del tuo valore Aziendale

[/box_frame]
Uno dei parametri di valutazione del valore della tua Azienda è il grado di innovazione dei servizi. Un’area web aziendale costituisce sicuramente un valore aggiunto!
Molti sono i parametri di valutazione della tua Azienda, ma tra questi uno dei più importanti è l’innovazione dei servizi offerti.

Implementare l’area Web in Azienda vuol dire avere anche la possibilità di innovare i servizi offerti. Lo si può fare grazie soprattutto ad un rapporto diverso e molto più reattivo con la propria clientela.

Ascoltare il tuo pubblico ed offrirgli quello che ti chiede diventa semplice quando si gestisce il web in casa. I feedback sono diretti e immediati e molto spesso offrono spunti di riflessione incredibili per il miglioramento dei tuoi servizi o prodotti.

La reattività del Web

Gli utenti web spesso sono molto più reattivi della clientela a cui sei abituato. Sono molto più propensi a dare consigli e suggerimenti che, se ascoltati, possono fare la differenza tra te e i tuoi competitors.

Il mercato globale è infatti costituito da consumatori. Sono clienti sempre più informati e consapevoli dei contenuti dell’offerta. È un mercato nel quale il cliente insoddisfatto può cambiare e in effetti cambia, repentinamente, le proprie scelte. Un mercato in cui la soddisfazione del cliente (customer satisfaction) diviene imperativo categorico e obiettivo principale dell’impresa.

– Oliviero Tronconi – Docente Politecnico di Milano

Ignorare questo vuol dire rimanere indietro e perdere fette di mercato che possono diventare determinanti per la stessa sopravvivenza dell’Azienda.

 

Conclusioni

Mai come in questo momento storico è arrivato il momento di reagire!

Non è più possibile continuare a bendarsi gli occhi e ad evitare un passaggio che non è più un’opzione ma una necessità di sopravvivenza.

Se ti sei ritrovato anche in una sola delle situazioni che ho richiamato in questo articolo non esitare a contattarci. Valuteremo con te quale è la strada migliore per costruire l’area web in azienda.

Abbiamo già creato per diversi clienti dei percorsi ottimizzati che hanno avuto enorme successo. Questi percorsi possono essere modellati a tutte le singole esigenze e modificati per renderli il più funzionali possibili anche ai settori merceologici.

Non perdere tempo! Investire oggi per portare l’Area Web nella tua Azienda è l’investimento più intelligente che tu possa fare. L’ottimizzazione di tutto richiederà tempo, ma il vantaggio competitivo che ne deriverà e il risparmio in termini di risorse e capitali non dà margini di dubbio sull’indispensabilità e l’urgenza di questo passaggio. Se attraverso la formazione del tuo personale o grazie alla consulenza in Azienda della Scuola, sta a te sceglierlo… L’importante è cominciare!

Author: Luigia Gabriele
Laureata in Scienze della Comunicazione, con 3 master e oltre 15 specializzazioni, da quasi 20 anni si occupa di marketing delle Aziende. Sempre attenta alle evoluzioni del mercato, da vari anni ha integrato le sue esperienze con specializzazioni di web marketing che le hanno permesso di diventare un punto di riferimento di livello assoluto nel panorama marketing italiano.

Lascia un commento