NeuroLeadership – 2 gg

1.315,00 (+IVA)

Un viaggio nel cervello umano per comprendere attraverso la neuroscienza le dinamiche sottese al ruolo del leader.

Svuota
COD: 2529 Categorie: , Tag:
Per acquisti multipli si applica uno sconto del 15%

Obiettivi

Il seminario si muove su due direttrici: la consapevolezza di sé e l’efficacia nella direzione di altri, attraverso gli elementi che connotano un modello di leadership evoluto che affonda le proprie radici nelle ultime scoperte neuroscientifiche

A chi è rivolto

Leader di qualsiasi funzione che desiderano riflettere sui meccanismi che guidano l’azione umana, migliorando la propria consapevolezza ed efficacia come leader.

Il Programma

Introduzione alla NeuroLeadership

  • Neuroleadership: una definizione
  • In che modo la neuroscienza può aiutare i leader
  • Come funziona la mente
  • Breve storia dell’evoluzione del cervello umano

Cervello sociale e modello SCARF

  • Cervello primitivo e istinto di sopravvivenza
  • La dinamica sociale tra fuga dai pericoli e ricerca delle ricompense
  • Il modello SCARF in azione:
    – status
    – certezza
    – autonomia
    – relazioni
    – equità (fairness)
  • Il ruolo del leader: consapevolezza di sé e degli altri

Intuizione e mente creativa

  • Che cos’è il pensiero creativo
  •  Pensiero creativo: le basi neurochimiche
  • Innovazione e neurocreatività
  • Le implicazioni per i leader
  • Come i leader possono stimolare la creatività e perché
  • Pensare out of the box
  • Creare l’ambiente perfetto
  • Generare nuove idee
  • 20 metodi per potenziare la creatività

Il cervello in continuo apprendimento e il modello AGES

  • Breve guida al cervello che apprende
  • Non si smette mai di imparare, specialmente i leader!
  • La curiosità: la miccia che accende
  • Dedicare tempo al proprio sviluppo
  • Il modello AGES
  • Coltivare e promuovere la crescita e l’apprendimento continuo nei propri collaboratori
  • Orientamento all’apprendimento come chiave per aumentare la resilienza
  • Integrare l’apprendimento nei processi aziendali

Il cervello maniaco del controllo (di sé)

  • I limiti delle capacità cognitive umane
  • Creare chiarezza nella massa di informazioni
  • Focalizzarsi sull’essenziale
  • Bias e decision making
  • Limiti della capacità di soppesare oggettivamente le opzioni
  • I fattori esterni che influiscono sul decision making
  • Controllo incrociato

Il cervello orientato agli obiettivi

  • Orientamento agli obiettivi: cosa accade nel nostro cervello
  • Il ruolo centrale della motivazione
  • Colmare il divario tra il dire il fare: il Modello AIM
    – l’antecedente: definire obiettivi personalizzati
    – l’integrazione: la gerarchia degli obiettivi
    – il mantenimento: il ruolo dei segnali di controllo

Intelligenza emotiva

  • Emozioni e sentimenti
  • L’amigdala e il leader limbico
  • Il sistema limbico e il suo ruolo nella leadership
  • Controllo delle emozioni e stress

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “NeuroLeadership – 2 gg”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi sapere se questo corso fa per te?

NOME/COGNOME

E-MAIL

NUMERO DI TELEFONO

IL TUO MESSAGGIO