Creare contenuti per i social network aziendali e personali è un lavoro complesso, vale la pena pubblicare i post creati con tanta fatica nei momenti in cui è possibile massimizzare la visibilità. Vediamo allora quando è meglio pubblicare sui social più celebri: Instagram, Facebook e LinkedIn.

Ecco quali argomenti affronteremo in questo post:

Sebbene i momenti di pubblicazione generali che stiamo per elencare siano un buon punto di partenza, è essenziale stabilire la tua brand strategy sui social media in modo da poter indirizzare il tuo pubblico specifico.

Settori come la tecnologia, la sanità, i viaggi e il turismo, i media, l’intrattenimento e l’istruzione, così come le organizzazioni senza scopo di lucro, hanno tutti momenti di punta diversi.

Se vuoi raggiungere il tuo target, quello specifico per il tuo settore, dovresti cercare di ricavare la risposta da dati rilevanti per te e per la tua attività. In questo modo, puoi essere consapevole del giorno e dell’ora migliori per pubblicare e sfruttare al massimo il tuo budget per la promozione sui social media.

Le indicazioni che forniremo sono comunque un importante punto di partenza pertanto, vale la pena di testarne l’efficacia.

Interessante rilevare come ultimamente si stia diffondendo una nuova tendenza, un po’ controcorrente. Alcuni gestori di Pagine hanno fatto vari esperimenti sugli orari di pubblicazione e si è scoperto che pubblicare in orari inusuali può far raggiungere più persone di quelle che ci si può aspettare. Questo è dovuto al fatto che la maggior parte delle Pagine pubblica post negli orari classici 9:00-12:00 e 14:00-17:00, quindi in quelle fasce c’è tanta competizione e negli altri orari meno pagine che postano contenuti e quindi meno difficoltà nel farsi vedere.

Quando è meglio pubblicare su Instagram

ottenere-la-spunta-blu-su-instagramInstagram è uno dei social più importanti per costruire la propria presenza online o quella della propria azienda. Più di 1,1 miliardi di persone utilizzano Instagram, con oltre 500 milioni di accessi ogni giorno. Per ottenere il massimo dalla tua strategia sui social media, è utile sapere quando i post su Instagram risultano più efficaci.

Esaminiamo alcune best practice.

L’algoritmo di Instagram si concentra sulla “recency“, quindi è molto probabile che i post più recenti vengano visualizzati nei feed degli utenti. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di garantire che i tuoi post siano “recenti” quando è più probabile che i tuoi utenti target visitino Instagram.

La “recency” non è però l’unico parametro preso in esame dall’algoritmo. L’algoritmo di Instagram valuta anche il coinvolgimento e engagement di ogni post per decidere se e quanto presentarlo al tuo pubblico.

Se hai un profilo aziendale, ti consigliamo di visitare la sezione Dati Statistici  e di visualizzare i dettagli sui Follower.

In generale, pubblicare regolarmente sui siti di social media è necessario per far crescere il tuo seguito e mantenere i tuoi messaggi davanti al tuo pubblico. Se vuoi mantenere il tuo feed Instagram coinvolgente, puoi seguire l’esempio dei principali marchi. Le aziende di alto livello pubblicano su Instagram una media di 1,5 volte al giorno.

Che cosa significa questo per te? Punta a uno o tre post su Instagram ogni giorno. Ricorda che è fondamentale mantenere la cadenza di pubblicazione per evitare di perdere engagement.

L’orario migliore per pubblicare i propri post su Instagram è intorno all’ora di pranzo (dalle 11 alle 13) e la sera, quando la maggior parte delle persone è a casa dal lavoro (tra le 19 e le 21). La maggior parte degli utenti Instagram si connette all’app da mobile, quindi non sempre si riesce a raggiungere una fetta di pubblico interessante durante gli orari di lavoro ma, anche questo, non è sempre vero.


Facebook StrategyQuando è meglio pubblicare su Facebook?

Anche nel caso di Facebook, non esiste un orario migliore per tutti i settori e per tutte le attività.

La cosa migliore da fare è sempre quella di visitare gli Insights della Pagina, sezione Post, per controllare esattamente quali sono i giorni e gli orari di maggiore attività dei tuoi seguaci.

Esistono però dei generici momenti di maggiore traffico su Facebook di cui puoi tenere conto.

Secondo uno studio di Buffer, il momento migliore per pubblicare su Facebook è tra le 13:00 e le 15:00 durante la settimana e il sabato. I tassi di engagement sono più alti del 18% il giovedì e il venerdì.


Quando è meglio pubblicare su LinkedIn?

LinkedIn ha ereditato alcune dinamiche da altre piattaforme social, come gli hashtag di Instagram ma resta un Social Network professionale, letto per lo più dai pc degli uffici subito prima e subito dopo gli orari di lavoro.
Il giorno e l’ora ideale per pubblicare su LinkedIn dipende quindi dagli orari e dai giorni in cui i nostri potenziali clienti sono seduti alla scrivania, pronti per ricevere aggiornamenti sul loro settore.

Il lunedì è un giorno particolare, abbiamo tutti molto da fare e i nostri seguaci non hanno tempo da perdere per leggere i post sui Social Network.
Anche al venerdì, giorno di chiusura, si ha poco tempo e difficilmente si riesce a ritagliare del tempo per occuparsi di aggiornamenti professionali e notizie.
I giorni in cui gli utenti di LinkedIn sono più propensi a leggere notizie di settore sono quelli centrali, e un post pubblicato di martedì, di mercoledì o di giovedì ha più possibilità di ottenere interazioni.

Attenzione anche agli orari, vale la stessa regola. Un post pubblicato a metà mattina rischia di passare inosservato, mentre un post pubblicato tra le 7 e le 8 o tra le 17 e le 18, ha più possibilità di essere letto, perché in queste due fasce orarie gli utenti dedicano qualche minuto a scorrere le notizie su LinkedIn. Molto propizio è anche l’orario poco prima della pausa pranzo (tra le 11 e le 12).

Queste sono le indicazioni generali, se desideri creare un social media plan con un calendario editoriale efficace, Scuola di Palo alto ha un corso che fa per te: Social media Geek.

Georgia Conti

Georgia Conti

Georgia si dedica al digital marketing dal 2005. In pochi anni ha costruito un marchio che ha portato al successo grazie alle sue abilità nel gestire numerose Social Community. Libera pensatrice per scelta, si dedica allo studio di tutte le digital news per riportarle al pubblico di Scuola di Palo Alto in maniera semplice ed efficace. Il digital marketing è pane quotidiano per i suoi denti.